Studio Odontoiatrico Pellegrino

Odontoiatria , ortodonzia e gnatologia

Category: ortdodonzia

Quando fare la prima visita dal Dentista ?

 

Quando fare la prima visita dal dentista A che età bisogna fare la prima visita dal dentista?

Molti genitori si chiedono quando fare la prima visita dal dentista al proprio figlio fondamentalmente per due motivi:

  1. Quando compare del dolore a qualche dente deciduo
  2. Quando la chiusura della bocca sembra anomala e/o si nota qualcosa di strano nel sorriso.

Intorno ai trenta mesi di vita (circa 2 anni e mezzo), normalmente sono già comparsi tutti i denti di latte (10 all’ arcata inferiore e 10 all’ arcata superiore).

Quindi Quando effettuare la prima visita dal Dentista?

 Dai 3 anni in poi andrebbe effettuata una visita dal dentista periodica per avere un attento monitoraggio della salute della bocca nella sua complessità e per abituare il bambino ad un percorso non traumatico da un punto di vista psicologico. In questa fase, queste valutazioni possono essere fatte anche dal pediatra nell’ ambito delle considerazioni periodiche sulla crescita.

Diversamente, all’ inizio della permuta dentaria, nel momento in cui i denti permanenti sostituiscono i denti da latte, diventa fondamentale  effettuare la prima visita dal dentista , una vista odontoiatrica mirata a fornire tutte le informazioni e gli strumenti, per un’adeguata prevenzione delle patologie orali.

Quando è consigliabile portare il proprio figlio dal Dentista?

a che età fare la prima visita dal dentista

Intorno ai 6 anni  effettuando una visita dal dentista ,è possibile “intercettare” la presenza di carie salvaguardando la salute dei denti e la presenza di eventuali disarmonie dentali e/o scheletriche che, se non corrette in fase di crescita, richiederebbero interventi più impegnativi nelle epoche successive della crescita.

Una visita dal Dentista in età precoce diventa quindi importante per adottare tutte le corrette procedure di igiene orale.

Inoltre, come per tutta la medicina preventiva, anche in ortodonzia

” E’ più importante prevenire piuttosto che curare.”

E’ proprio per questo motivo che nello Studio Odontoiatrico Pellegrino si presta particolare attenzione a tutte le forme di terapia ortodontica precoce o intercettiva perchè questo significa prevenire ed evitare che le forme di malocclusione, allo stato iniziale, si trasformino in malocclusioni più gravi.

Per fare ciò bisogna conoscere i vari aspetti della crescita craniofacciale, le possibili cause delle disarmonie cranio-facciali, delle malocclusioni dentali e delle disfunzioni muscolari, per poter quindi riuscire ad eliminarle.

Uno tra gli obiettivi prioritari della visita dal Dentista suggerita intorno ai 6 anni di età è proprio quello di verificare se esiste una buona armonia tra le componenti ossee e quelle dentali che insieme costituiscono l’architettura cranio- facciale. Se ciò non fosse, bisognerebbe intervenire tempestivamente per stabilire un giusto equilibrio e raggiungere un’occlusione corretta.

Talvolta, la terapia ortodontica precoce riesce a migliorare ma non a risolvere la situazione.

Quando diventa necessario far fare una visita dal dentista?

Diventa, quindi, necessario prevedere e programmare una seconda fase di terapia più tardiva che porti ad una correzione definitiva della dentatura permanente (intorno agli 11-12 anni). In certi casi può essere necessaria l’estrazione di alcuni elementi dentali. I tempi, la sede ed il loro numero dipendono dalla valutazione dello specialista che si prefigge di migliorare l’estetica e la buona funzione della masticazione.

quando-fare-la-prima-visita-dal-dentista-ortodontista-ortodonzia-studio-odontoiatrico-pellegrino

Articoli che potrebbero interessarti:

Come curare i piccoli pazienti 

Qual’ è la causa delle malocclusioni

 

PERCORSO FORMATIVO ANNUALE IN ORTODONZIA INTERCETTIVA SCOPRI DI PIÙ.

take-it-early-percorso-formativo-annuale-di-ortodonzia-intercettiva-1

 ” Il nuovo programma del corso annuale sarà pubblicato entro la fine del mese di febbraio” 

 

Qual è la causa delle malocclusioni?

I fattori che causano le malocclusioni sono numerosi ed associati, possono essere ereditari (trasmessi dal patrimonio genetico dei genitori) ed ambientali.

Fattori ereditari:
• affollamento dentario
• diastemi interdentali (spazio tra i singoli denti)
• denti soprannumerari (denti in più rispetto al numero normale)
• agenesie (mancanza di alcuni elementi dentali)
• Prognatismo: iposviluppo della mandibola associato o meno ad ipersviluppo del mascellare superiore
• Progenismo; ipersviluppo della mandibola assocato o meno ad iposviluppo del mascellare superiore
Fattori ambientali :
• abitudini viziate, come il succhiamento di pollice, penna e “ciuccio” oltre i 4 anni
• deglutizione infantile (o atipica) con interposizione della lingua tra i denti
• respirazione orale per ostruzione delle vie aeree superiori da tonsille edadenoidi ipertrofiche, deviazione del setto nasale o allergie
• perdita prematura dei denti decidui o permanenti (per carie o traumi).